Cambiando i pneumatici al

Pistenclub Trackday di Bilster Berg


  • 02 Novembre 2022 |
  • Rapporti dei membri
È il giugno 2022 e un imminente cambio di pneumatici ha portato me e la mia Spyder a Bilster Berg, per la precisione da Uwe Düchting di Classic & Speed. Ma perché guidare fino a Bilster Berg da Hannover per montare i pneumatici nuovi?
  • Text:
    Sebastian Reek
  • Foto:
    Reek / Car Photo Concept

Un consiglio personale di Classic & Speed e il desiderio di controllare e ottimizzare le regolazioni delle sospensioni hanno fatto pendere la bilancia a favore di questo passo. La fortuna ha voluto che potessi superare magnificamente il tempo di attesa in loco, dato che nello stesso periodo si stava svolgendo un trackday a Bilster Berg. Per me che sono un appassionato di motori, si è trattato di un gradito cambiamento.

Le impressioni sono state molteplici e mi hanno subito affascinato: un terreno molto bello, con una pista apparentemente tutt'altro che noiosa, un numero incredibile di veicoli belli e sportivi, ovviamente organizzati da un "track club" che fino a quel momento mi era sconosciuto.

In breve: l'attesa per la mia auto è stata molto divertente e ho maturato il progetto di venire qui il prima possibile. Poiché sono un amante delle svolte rapide, poco dopo sono diventato socio del Pistenclub e ho prenotato il mio primo trackday a Bilster Berg per metà agosto, anche nella speranza di un bel tempo.
di bel tempo.

 

Avvicinamento alla "Mausefalle" con una pendenza del 26%.

Per rendere la giornata il più rilassata possibile, ho prenotato una camera all'Hotel Germanenhof per il viaggio - l'ultima camera ancora disponibile sarebbe stata la mia.  L'inizio è stato positivo: Il tempo era buono e dopo poco tempo ho iniziato a parlare con un altro motociclista che si era registrato all'hotel. È seguita una piacevole e dettagliata conversazione sulla benzina e durante la cena mi sono reso conto che c'era un'atmosfera molto rilassata e informale tra i numerosi partecipanti all'hotel, molto piacevole e di mio gusto.

Il grande giorno: una buona notte di sonno e, dopo un'abbondante colazione, siamo partiti per i pochi chilometri che ci separano da Bilster Berg verso le 7:30 del mattino. La sera prima ero già stata ben informata con informazioni e consigli e mi sono orientata sul posto. La registrazione è stata rapida e mi sono state fornite tutte le informazioni sul programma. La prima conversazione dettagliata con qualcuno del team Pistenclub è avvenuta mentre indossavo il mio numero di gara e il transponder. Sono piccoli gesti, ma ti danno la sensazione di essere in buone mani. 

Siamo scesi in pista con una Porsche Spyder.

Poiché avevo partecipato solo a un corso di guida sicura, ma non a una giornata in pista, ho prenotato in anticipo i giri introduttivi con un istruttore esperto. Si è rivelata la decisione giusta. Sapevo che il Bilster Berg è impegnativo, ma così impegnativo? Da un lato ero entusiasta, dall'altro sono aumentati il rispetto e i dubbi sulle mie capacità di guida. Riuscirò a portare a casa la Spyder tutta intera?

Tuttavia, il briefing prima dei giri introduttivi e il grande briefing prima dell'inizio della giornata in pista vera e propria mi hanno dato una certa sicurezza, in quanto ci sono regole e comportamenti chiari per un'interazione rilassata in pista.

Già durante i giri introduttivi ho incontrato di nuovo una coppia, che avevo già conosciuto il giorno prima in albergo. Abbiamo chiacchierato durante le pause e mi è stata fatta la gentile offerta di fare qualche giro con la loro auto - non c'è che dire, così abbiamo fatto un giro velocissimo con il Tracktool GT4 e, in aggiunta, altri consigli utili e ancora più varietà in questa giornata già ricca di eventi.

Il tempo ha garantito buone condizioni della pista.

Io stesso ho notato, di stint in stint, che la mia conoscenza delle caratteristiche speciali della pista si stava consolidando e mi sentivo più sicuro di giro in giro. Ho anche capito chiaramente che le pause tra gli stint erano effettivamente sensate e necessarie - almeno per me, la Spyder non era visibilmente impressionata. È incredibile quanto potenziale abbia la macchina.

Dopo tre stint, non solo il pilota era esausto, ma anche la Spyder aveva bisogno di carburante, di cui ci siamo subito occupati grazie alla pompa di benzina disponibile sul posto. Io stesso ho approfittato del pranzo alla "Turn One", un'ottima location con vista sulla pista.

Dopo la pausa, si è tornati subito in pista: è semplicemente coinvolgente. Dopo la giornata, era chiaro che sarei tornato di nuovo. La pista di Bilster Berg, l'organizzazione del club delle piste e la piacevolezza dei partecipanti mi fanno venire voglia di fare di più: tornerò nel 2023. La prossima volta, però, approfitterò della possibilità di prenotare un coaching da parte di un istruttore del Pistenclub. Spero che questo mi permetta di mantenere lo Spyder in buone condizioni e mi dia alcuni preziosi consigli su come scegliere la linea perfetta.

  • Prossimi eventi

Trackday Bilster Berg
Sabato, 15.04.2023 09:00
Costo: da 550€
Trackday Bilster Berg
Sabato, 20.05.2023 09:00
Costo: da 550€
Trackday Bilster Berg
Venerdì, 30.06.2023 09:00
Costo: da 550€

Sebastian Reek

Porsche Boxster Spyder

Foto

Articoli correlati

 Avete domande? Siamo felici di aiutarvi!

Scriveteci

  • Johannes-Cleven-Str. 3
    DE-41334 Nettetal

Chiamateci

  • Lunedì - Venerdì

    09:00 - 17:00

Seguiteci

© 2023 Pistenclub e.V.