Skip to main content
  • Account utente

Il letargo è finito

le Ardenne chiamano!


08 Maggio 2023| Rapporti dei membri

Una sera di dicembre, davanti a sushi e birra giapponese, è stata presa la decisione di organizzare una giornata in pista in Belgio. I colleghi di GT3 Marc-André e Manoj hanno messo i loro calendari uno sopra l'altro, hanno riflettuto sulla stagione passata e sono giunti rapidamente a un accordo. Devono portare il Pistenclub alle "terme degli uomini" di Spa-Francorchamps.
  • Testo | Foto:
    Manoj George

Il Circuit de Spa-Francorchamps, noto anche come le montagne russe delle Ardenne, è un tracciato straordinario e immerso nelle foreste delle Ardenne. Ho scambiato qualche messaggio WhatsApp con il Team Dentz, ben noto alla radio e alla TV, e con lo stimato collega di GT3 Ronald. Poi abbiamo prenotato sul nuovo e moderno sito web di Pistenclub. Lo trovo geniale, così come il nuovo modulo di e-learning per ottenere la licenza Pistenclub per i trackday, ma di questo parlerò più avanti.

I mesi invernali, con neve, sole e pioggia, sono passati lentamente. Finalmente aprile si avvicinava, così come l'attesa e la domanda se l'uomo e la macchina fossero pronti. La risposta fu: l'uomo è pronto, ma la macchina (l'auto) non lo è ancora. Normalmente accade il contrario, ma l'autore e pilota ha trascorso diverse ore alla settimana davanti al simulatore durante i mesi invernali ed è stato così in grado di mantenere la sua conoscenza della pista.

Torniamo alla macchina: la GT3 aveva bisogno di un'ispezione generale e l'ha ottenuta nell'officina di fiducia di Rosbach v. d. Höhe, presso Seebach-Fahrzeugtechnik. Si tratta di un'azienda esperta che si rivolge agli appassionati di corse Porsche e il proprietario Marco è stato lui stesso un pilota di successo della Porsche Sports Cup per molti anni. In ogni caso, l'auto ha ricevuto una nuova dose di liquido dei freni e il badge. Un must per ogni ambizioso pilota di trackday che controlla regolarmente la stabilità dei freni.

In seguito, ci si è chiesti se fosse necessario un intervento di assistenza in loco. Finora era possibile senza, ma da Corona è arrivato l'"orso del comfort" e non ho dovuto chiedere a lungo all'appassionato meccanico di motori Yannick e al suo amico Manu. Per molti anni, Yannick si è occupato di una coppia di amici piloti su numerosi circuiti in Europa e, come il suo "gregario" Manu, ha esperienza nella Porsche Sports Cup.

supportLa pressione degli pneumatici può aumentare rapidamente durante la guida veloce: un controllo e una correzione regolari garantiscono un'aderenza costante

Chi non l'ha mai provato? Si lasciano 0,2 bar, si percorrono due o tre giri e improvvisamente si hanno 2,4 bar sull'asse posteriore perché si è valutata male la temperatura dell'aria e dell'asfalto. Quindi si rientra, si slaccia la cintura sei volte, si fa uscire l'aria superflua, si allaccia di nuovo la cintura e improvvisamente lo stint sembra finito. Chi è ancora in viaggio con HANS e Co. apprezza questo servizio. Almeno questo è quello che è successo a me, e c'è un altro fattore. I circuiti caricano gli pneumatici in modo unilaterale, cosa che può essere risolta - idealmente sul posto - riposizionando regolarmente le ruote e garantendo così un'usura uniforme della gomma.

Prima di ogni trackday, mi pongo la stessa domanda: meglio viaggiare sul mio asse o su quello di qualcun altro? I pro e i contro sono ben noti, ma visto l'aumento dei prezzi delle auto usate di Zuffenhausen, oggi la scelta è caduta sul rimorchio. Sono stato molto fortunato ad avere accesso a un rimorchio a doppio asse della FIT-ZEL. Dicono che sia la Mercedes dei rimorchi, perché ha un angolo di rampa ridotto, un meccanismo idraulico di autosgancio e può essere guidato comodamente in avanti. A proposito di guida, mentre caricavamo la GT3, mia figlia Layla e io siamo state osservate da un bambino entusiasta che ha detto alla madre: "Mamma, l'ho presa come macchinina Playmobil". È proprio così e Ravensburger ha presentato l'auto anche come puzzle 3D. Nel pomeriggio della domenica di Pasqua, ci siamo recati all'alloggio della squadra a Bernister/Malmedy carichi di figlia, martinetti, chiavi dinamometriche e altro. Il tentativo di gustare le deliziose patatine fritte belghe e la birra è quasi fallito, perché con nostra grande sorpresa era quasi tutto chiuso, solo una piccola "Heiden-Fritterie" nella zona industriale di Malmedy serviva ancora crocchette di carne e patatine fritte.

Il lunedì di Pasqua ha accolto Layla con temperature basse e me con un nervosismo crescente. Per me è sempre così, appena vedo una pista da corsa, la mia vescica preme. Siamo stati accolti con la consueta cordialità dal team del Pistenclub, insieme abbiamo applicato gli adesivi e mentre Layla si riscaldava al sole, io mi sono diretto verso la riunione dei piloti. L'istruttore Christian Bock ha aperto il briefing, che per me si è comunque concluso rapidamente, grazie alla mia licenza Pistenclub trackday.

garageIl briefing è stato fatto rapidamente e ci siamo potuti dedicare alla preparazione di uomini e macchine.

Vorrei sottolineare in particolare il promemoria di Christian sulla copertura assicurativa. Ha chiarito in modo inequivocabile che l'autodromo Spa e l'organizzatore Pistenclub dichiarano una rinuncia alla responsabilità, ma che noi partecipanti siamo pienamente responsabili tra di noi. Quindi chi causa un danno ne è responsabile. Purtroppo, questo aspetto viene troppo spesso dimenticato nell'euforia dell'adrenalina.

Un po' di aria dalle gomme e poi ci siamo diretti con cautela oltre l'Eau Rouge sul rettilineo del Kemmel. Tornare in pista dopo otto mesi è stata una sensazione fantastica. Devo ammettere che ci è voluto più tempo del previsto per "entrare in sintonia". La conoscenza della pista c'era, ma mancava il coraggio di portare gli pneumatici al limite dell'aderenza. Non è un problema, ho pensato, perché avevamo tutto il giorno a disposizione. E così è stato, di giro in giro la fiducia nelle proprie capacità è aumentata e nel frattempo Ronald, l'inviato speciale del Coniglietto di Pasqua, ci ha fornito un sacco di cioccolata.

tessa in auto 1499 CV in più del solito: l'amico cavallo Tessa nella GT3.

Mia figlia mi ha ringraziato e questo mi ha permesso di completare il mio primo trackday del 2023 portando con me una cara amica di Francoforte. Ha viaggiato con il marito Max e il suo amico Urs, è una motociclista appassionata e non aveva idea di cosa facessero cinquecento cavalli liberati nelle Ardenne. Tessa ha indossato il mio casco con interfono, Yannick l'ha imbragata e io ho finalmente collegato i due tramite l'interfono Peltor. Con la mia mano destra alzata, ci siamo avviati con cautela verso la pista. Con delicatezza, ho accelerato e spiegato la linea ideale mentre guidavamo. Prima di ogni curva, annunciavo i punti di frenata, di ingresso in curva e di accelerazione. L'entusiasmo dura ancora oggi e la decisione di Spa-Francorchamps è stata azzeccata: tornerò, senza alcun dubbio.

Grazie per aver letto con interesse e grazie a Dirk Weidner del Pistenclub per l'opportunità di condividere le mie impressioni qui.

  • Prossimi eventi

Trackday Spa-Francorchamps
Lunedì, 25.03.2024 09:00
Costo: da 590€
Trackday Spa-Francorchamps
Domenica, 07.04.2024 09:00
Costo: da 590€
Trackday Spa-Francorchamps
Giovedì, 15.08.2024 09:00
Costo: da 590€
Trackday Spa-Francorchamps
Venerdì, 16.08.2024 09:00
Costo: da 590€
Trackday Spa-Francorchamps
Giovedì, 19.09.2024 09:00
Costo: da 590€
Trackday Spa-Francorchamps
Martedì, 22.10.2024 09:00
Costo: da 590€
  • Manoj George
    Autore

    Vi ringraziamo per la segnalazione e la ricompensiamo con un buono per una giornata in pista. Siete interessati a una pubblicazione sulla nostra rivista di club e sul nostro sito web e vorreste ricevere un buono? Allora inviate il vostro suggerimento via e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..